Il Caricatore Usb da Incasso: Come Funziona

caricatore USB da incasso

Uno dei prodotti di punta del momento è il caricatore USB da incasso, che può essere montato direttamente accanto agli interruttori ed alle prese, nei supporti della linea che hai scelto per l’arredamento della tua casa.

In pratica puoi posizionarlo al posto di qualsiasi presa: basta infatti togliere la presa e sostituirla, staccando i fili che, appunto, sono dietro di essa ed attaccandoli al caricatore USB da incasso.

In questo video Gianluca ti mostra in pochi semplici passi come funziona: Continua a leggere

Cosa indica il grado di protezione IP

In molti ci chiedono cosa significano le cifre ed i numeri che contraddistinguono il grado di protezione IP degli involucri elettrici, cioe’ le sigle IP20, IP40, IP44 ecc.

Ecco quindi spiegato in poche parole di cosa si tratta!

La normativa vigente UNI EN 60529 stabilisce un grado di classificazione e quindi di protezione (IP, cioe’ International Protection) degli involucri elettrici. Questa dicitura deve quindi essere riportata su: centraline, cassette, plafoniere ed ogni genere di apparecchio elettrico concepito per uso esterno (cioe’ non ad incasso).

Il grado di protezione IP deve essere indicato esclusivamente attraverso due cifre ed ha questo tipo di codifica:

– la prima cifra indica sia il grado di protezione contro la penetrazione di corpi solidi, come ad esempio la polvere, sia la protezione delle persone contro il contatto con parti pericolose. Questa cifra puo’ variare da 0 a 6, dove per zero si intende un grado di protezione praticamente nullo e per sei il grado di massima protezione dalle polveri. Ad esempio, quindi, se la prima cifra e’ un 4 in quell’apparecchio non potranno penetrare corpi solidi: questo grado di protezione e’ adatto a situazioni in cui nell’ambiente e’ prevista la presenza di trucioli o di limature. Se invece la prima cifra e’ 6 quell’involucro e’ adatto ad ambienti permanentemente polverosi come ad esempio i cementifici.

– la seconda cifra indica la protezione contro la penetrazione dall’acqua ed in generale dei liquidi, e varia da 0 ad 8. Anche in questo caso, se la cifra è 0 vuol dire che l’apparecchio non possiede alcuna  protezione contro l’acqua, mentre se e’ 8 l’apparecchio e’ idoneo addirittura ad essere sommerso. Per essere un po’ piu’ chiari faremo un esempio: se un apparecchio ha come seconda cifra un grado di protezione 4 allora e’ gia’ idoneo a resistere a degli spruzzi d’acqua, se invece ha un grado 6 allora puo’ resistere ad esempio a getti d’acqua continui.

Nel caso in cui il grado di protezione corrispondente ad una delle due cifre non sia precisato, perche’ non e’ necessario o perche’ non e’ conosciuto, al posto di una cifra ci sara’ una X.

In aggiunta alle due cifre e’ possibile trovare anche una o due lettere, che sono opzionali.
La prima delle due lettere va dalla A alla D indica il livello di protezione contro l’accesso umano, dove la A sta ad indicare il livello minimo (protezione contro l’accesso con il dorso della mano) e la D, chiaramente, il massimo; la seconda lettera invece indica una protezione specifica da un materiale:

  • la H indica che e’ un’apparecchiatura ad alta tensione,
  • la M che e’ garantita contro gli effetti dannosi dovuti all’ingresso dell’acqua con apparecchiatura in moto
  • la  S che e’ garantita contro gli effetti dannosi dovuti all’ingresso dell’acqua con apparecchiatura non in moto
  • la W che e’ adatta all’uso in specifiche condizioni atmosferiche.

Ave RAL 7035 IP40 Sistema 45 2M 45Q42 grado di protezione IP40Andando nel pratico: una cassetta che ha un grado di protezione IP40 andra’ bene solo ed esclusivamente in ambienti interni perche’ è protetta contro le polveri e contro il contatto con parti elettriche ma non e’ protetta contro l’acqua.

 

 

Contenitore da parete Vimar IP55 2 moduli 14902 grado di protezione IP55La cassettina IP55, invece, solitamente viene installata fuori i balconi di casa. Il suo grado di protezione e’ infatti alto sia per quel che riguarda la polvere che l’acqua.
Attenzione pero’ al sistema di chiusura dello sportello dei contenitori IP55 ed all’uso che se ne vuole fare: infatti se all’interno del contenitore andranno soltanto comandi (come interruttori o pulsanti) allora non c’e’ alcun problema (perche’ per utilizzarli non e’ necessario aprire il coperchio di protezione); se, invece, nel contenitore c’e’ una presa, inserendo la spina si lascerà inevitabilmente aperto il coperchio di protezione, perdendo parzialmente il grado di protezione all’acqua.

ave 45ST02K - ip56Un apparecchio progettato per avere un grado di protezione IP66 avra’ invece il grado di massima protezione contro le polveri ed un grado di protezione contro l’acqua che gli consente di resistere a ondate ed a getti violenti. Alcuni contenitori di questo tipo, come ad esempio quello gia’ in commercio dell’Ave, sono progettati per avere un sistema di chiusura ermetica anche con una spina inserita, garantendo quindi lo stesso livello di sicurezza in qualsiasi momento.
Resta inteso  che questi livelli di protezione sono garantiti in condizioni ambientali standard. Infatti il grado di protezione IP va sempre calcolato anche in base a situazioni particolari come il grado di umidita’, i vapori corrosivi, le muffe, gli insetti, ed alla temperatura a cui l’apparecchio e’ in grado di funzionare.

Per qualsiasi dubbio o perplessita’ non esitare a contattarci qui sul blog, al nostro indirizzo mail info@emmebistore.com o su facebook!

Ave Touch: il nuovo modo di pensare l’impianto elettrico.

Ave presenta “ave touch”, la rivoluzione invisibile.
Nasce il primo “Sistema modulare a scomparsa con comando a sfioro”.

Ave ha brevettato un sofisticato sistema che rivoluziona il tradizionale concetto di comando e dimmerazione luci e che rappresenta una delle importanti novità contenute nel nuovo Sistema44, le nuove Serie Civili: Ave Touch.

La principale novita’ di questo nuovo sistema e’ che l’interruttore, il pulsante e il dimmer rimangono completamente invisibili, nascosti dietro una placca in cristallo sensibile al semplice tocco o sfioramento. Basta infatti sfiorare il sensore con un dito per accendere la luce, mentre un secondo sfioramento permette di spegnerla.

Grazie ad un delicato led luminoso la luce traspare dal retro della placca ed è immediatamente riconoscibile anche in condizioni di oscurità. In piu’, una zigrinatura sulla superficie della placca segnala al dito il punto da toccare, mentre un leggero “tic” conferma all’utilizzatore ogni accensione o spegnimento dell’interruttore.

Ave Touch è installabile sulle scatole standard a 3 moduli, abbinato alle quali garantisce una sporgenza dal muro molto limitata, oppure perfettamente a filo muro, utilizzando una nuovissima scatola per incasso totale (anche questo secondo prodotto ha meritato un brevetto a parte).

Le placche sono disponibili nei colori nero assoluto con finitura lucida, grigio argentato con finitura opaca e rosso pompei con finitura lucida, tutte molto belle ed estremamente eleganti.

Con Ave Touch i punti di comando della luce diventano i veri protagonisti dell’abitazione.

Fonte: www.ave.it

Se ti ho incuriosito e vuoi vedere tutta la gamma dei prodotti Ave legate al sistema Touch puoi visitare il nostro sito www.emmebistore.com

Placca Ave Touch in vetro con sistema a sfioro - colore nero assoluto lucido ave touch ave touch
Placca Touch nero assoluto 2 comandi Placca nero assoluto
2 comandi con finestre
per etichette
di personalizzazione
Placca nero assoluto Campanello

 

ave touch ave touch
Placca Ave Touch
a scivolamento per
copertura prese. colore nero assoluto
Placche Ave Touch.
colori disponibili: nero assoluto con finitura lucida,
grigio argentato con finitura opaca e
rosso pompei con finitura lucida